Farmacia Piccinali

Psicologi in farmacia...


Uno dei rischi delle pandemie è legato alla paura del contagio che si può diffondere tra la popolazione, parte così un progetto pilota in cui gli psicologi si mettono a disposizione della popolazione nelle farmacie del territorio.

Gli psicologi saranno a disposizione l’iniziativa è promossa dal Federfarma Veneto e Anpif, l’Associazione nazionale psicologi in farmacia e avrà una durata, tra 3 e 6 mesi, legata all’evolversi dell’emergenza sanitaria.
Verranno assistite non solo le persone che presentano stati di ansia o panico legati al problema contingente, ma anche chi presenta fragilità preesistenti, al fine di contenere il rischio di veder aumentare il disagio psicologico.

I medici saranno in varie modalità a disposizione di coloro che vivono nella paura di essere contagiati. È prevista innanzitutto la possibilità di incontri individuali, condotti da psicologi specializzati, che si terranno in spazi dedicati all’interno della farmacia con il supporto del titolare. Per ogni cittadino è previsto un massimo di 3 incontri. Ovviamente, nel corso dei colloqui, oltre alle normative sulla privacy saranno rispettate le disposizioni sanitarie fissate dal Governo per contenere il dilagare del contagio, a partire dalla distanza di sicurezza.

Chi comunque non si fidasse a uscire di casa, avrà comunque l’opportunità di chiedere un colloquio con lo psicologo. Il progetto prevede infatti anche un servizio di consulenza online, sia in videochiamata che semplicemente a voce. Per fissare l’appuntamento, chi è interessato potrà chiamare la propria farmacia di riferimento o contattare l’apposito numero verde 800199361. Il numero, attivato da Anpif, sarà a disposizione anche per fornire all’utenza ogni tipo di informazione relativa all’iniziativa.

Con l’obiettivo di ristabilire la normalizzazione e la ristrutturazione del campo cognitivo, gli psicologi impiegheranno anche tecniche di meditazione per la consapevolezza e di respirazione.